Pistoccheddus Prenus tipico dolce sardo

Pistoccheddus Prenus
Pistoccheddus Prenus tipico dolce sardo di Lisa in cucina

I Pistoccheddus Prenus sono dei dolci sardi belli da vedere ma anche molto golosi.
Sono fatti con una sfoglia sottilile e croccante di biscitti che racchiude un interno morbido e goloso di pasta di mandorle profumata.

Se vi piacciono le mie ricette iscrivetevi sui miei social Instagram Facebook ,Pinterest e Youtube grazie.

Vediamo assieme la ricetta!

Ingredienti per la pasta:

400 gr di farina 00

3 uova intere + 2 tuorli

30 gr di zucchero

40 gr di strutto

La scorza grattata di 1 limone bio

Per la pasta di mandorle:

300 g  di mandorle tritate finemente

300 g di zucchero semolato

100 g di acqua

La scorza grattugiata di 1  limone bio

50 g di acqua di acqua di
fior d’arancio

1 cucchiaio di liquore  Maraschino

Per la glassa:

200 g di zucchero a velo

Albume (circa 40 g)

Per decorare:

– Fiorellini di zucchero

– Palline colorate e argentate

Procedimento:

Per preparare i Pistoccheddus Prenus iniziate a preparare la pasta biscotto.

In una ciotola lavorate le uova con lo zucchero, lo strutto fuso e la scorza del limone.

Aggiungete in più riprese la farina e impastate fino ad ottenere un impasto non troppo duro, liscio e omogeneo.

Coprite l’impasto con la pellicola e lasciate riposare per almeno 30 minuti.

Procedete alla preparazione del ripieno alla pasta di mandorle.

Tritate finemente le mandorle fino ad ottenere una farina fine.

Mettete sul fuoco una padella con lo zucchero e l’acqua, quando lo zucchero di sarà sciolto versate la farina di mandorle e l’acqua fior d’arancio, mescolate di continuo sino a fare assorbire i liquidi.

Toglietela la padella dal fuoco e aggiungete la scorza del limone,  il liquore Maraschino e mescolate.

Rovesciate il ripieno sul piano di lavoro foderato con la carta da forno e lasciate raffreddare leggermente.

Impastatelo con le mani inumidite con acqua fior d’arancio o acqua.

Dopodiché preparate con la pasta di mandorle dei filoncini dallo spessore di cm 1,5  circa e lunghi cm 8 (potete farli anche più corti o più lunghi dipende dalla grandezza che vorrete i vostri Pistoccheddus).

Coprite i filoncini con della pellicola trasparente per alimenti per non farli asciugare.

Trascorso il tempo di riposo della pasta per i biscotti, riprendetela e stendetela in una sfoglia sottile.

Se utilizzate la sfogliatrice come ho fatto io passatela prima allo spessore più largo per poi finire passandola al penultimo numero della sfogliatrice.

Ricavate dei rettangoli di pasta di cm  9 x 10 circa.

Mettete un filoncino di ripieno sul bordo del rettangolo, inumidite l’estremità con albume d’uovo sbattuto e arrotolate la pasta sul ripieno.

Tagliate la pasta in eccesso sui bordi laterali e chiudete dandogli la forma che più vi piace, potete fare dei cuori, ferro di cavallo, semicerchi e a forma di una S .

Procedete cosi sino ad ultimare gli ingredienti.

Dopodiché sistemateli in una teglia foderata con carta da forno e mettete a cuocere in forno preriscaldato ventilato a 180° per 20 minuti circa.

Quando saranno dorati sfornate e lasciate raffreddare.

Procedete alla preparazione della glassa.

Versate in una ciotola lo zucchero a velo setacciato e aggiungete piano piano  l’albume leggermente sbattuto mescolando di continuo con un cucchiaio.

Dovete ottenere una glassa liscia e coprente.

Ora procedete alla glassatura dei biscotti.

Con un pennello spennellate la glassa prima solo sul fondo dei biscotti e poi rimetteteli in forno ad asciugare a 50° per 10 minuti circa, regolatevi con il vostro forno.

La glassa non deve colorarsi ma solo asciugare.

Quando la glassa è asciugata procedete a glassare la superficie, attendete un attimo prima di decorate con le palline argentati e colorate.

Ora potete farli asciugare all’aria per circa 7 ore.

I Pistoccheddus Prenus sono pronti per essere gustati.

Vi consiglio di visualizzare anche la videoricetta che vi lascio qua sotto dei Pistoccheddus Prenus che ha preparato il mio amico foodbloger Mister Kitchen in the word una versione differente ma veramente molto belli anche quelli!

Vi aspetto presto per una nuova ricetta, un abbraccio… Lisa!

Potrebbe interessarvi anche la ricetta delle

Pesche dolci di pasta biscotto alla marmellata di albicocche

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.